PACHINO: LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE LA “MAZAL” PROVVEDERÀ ALLA RISCOSSIONE

Questa notizia è stata letta 919 volte.

Centinaia di accertamenti ed ingiunzioni di pagamento recapitate ai cittadini pachinesi che risultano morosi nel pagamento dei tributi locali. Si è presentata così la Mazel, la nuova ditta che ha assorbito l’Aipa e che è subentrata nella gestione dei tributi locali al comune di Pachino. E come sempre ogni novità è foriera di critiche e lamentele. All’ufficio tributi si è già formata una lunga fila di utenti che contestano l’accertamento ricevuto. Tra le lamentele maggiormente riscontrate c’è quella legata all’avvenuto pagamento dei tributi, pagamento che tuttavia non risulta negli archivi. C’è poi chi sottolinea come gli avvisi recapitati rechino la firma di un responsabile dei servizi ormai in quiescenza per cui sarebbe violato il diritto del cittadino ad avere idonea conoscenza dei soggetti a cui fare riferimento. Il giro di vite era comunque stato annunciato dai vertici amministrativi comunali, con una stretta sui tributi al fine di consentire un maggiore gettito nelle casse comunali e dunque una lotta all’evasione più efficace.

Questa notizia è stata letta 919 volte.

.....................................................................................
......................................................................................
......................................................................................

spazio-pubblicitario

......................................................................................
......................................................................................

Archivi