PACHINO: PACE ARMATA ALL’INTERNO DEL PARTITO DEMOCRATICO PACHINESE

Questa notizia è stata letta 424 volte.

Scivola sulla buccia di banana del pomodoro a marchio e delle cause del settore in grave crisi il partito democratico di Pachino. Il partito di maggioranza relativa nelle settimane scorse ha mostrato tutte le sue lacerazioni interne e le diversità interne proponendo sostanzialmente due ricette differenti su come affrontare la crisi commerciale del pomodoro di Pachino. Per la vecchia guardia i motivi della crisi andrebbero ricercati nell’azione del consorzio Igp che andrebbe ripensato estendendo l’azione consortile anche alle fasi della commercializzazione e non solo a quelle della tutela. Il consorzio inoltre si sarebbe impantanato su questioni burocratiche che lo renderebbe inviso a molti produttori, indisponibili ad aderire all’organizzazione ritenendola poco aderente ai bisogni del settore. Per l’altra metà del cielo del partito democratico invece, attaccare il consorzio in questa fase sarebbe inutile e poco produttivo. Ma la diversità di vedute del Pd sul consorzio in realtà cela ben altre fratture all’interno del partito democratico, prima fra tutte quella legata all’area renziana di Corrado Bufardeci a cui è stato consentito di procedere al tesseramento assegnando però un numero assai limitato di tessere in maniera da non poter incidere sugli equilibri della segreteria locale e provinciale. Insomma, chi ha in mano le redini del partito, teme di perderle, e vuole mantenere salda la leadership anche se non ha i numeri per farlo. Inoltre c’è un’area decisa a far valere la propria azione anche in amministrazione, facendo valere anche posizioni scomode, cosa che però non convince chi ha in mano le leve del potere. Presto inoltre potrebbe aprirsi la corsa alla segreteria con possibili colpi di scena all’orizzonte.

Questa notizia è stata letta 424 volte.

.....................................................................................
......................................................................................
......................................................................................

spazio-pubblicitario

......................................................................................
......................................................................................

Articoli più letti

  • No results available

Archivi