Pachino: “Silvio Pellico” e i geni matematici

Questa notizia è stata letta 924 volte.

Strepitoso successo del Progetto “Giochi Matematici 2012”.

Gli allievi di Scuola Primaria del 1° Istituto Comprensivo “Silvio Pellico” di Pachino, grazie alla loro preparazione, riescono a primeggiare in tutta la Sicilia nell’edizione 2012 dei “Giochi Matematici”, organizzati dall’associazione A.I.C.M.
L’alunno Andrea Giannone, di classe III A ha sbalordito tutti, riuscendo a conquistare il 1° posto alla Finale Regionale dei “Giochi Matematici 2012”, disputata presso la Facoltà d’Ingegneria di Palermo il 26/05/2012. La squadra era formata, anche, da : Leonardo Calvo di Sc. Primaria, Chiara Giliberto, Martina Divelli, Giuseppe Orlando e Marco Luciano di Sc. Secondaria di 1° Grado.
Tale vittoria ha consentito alla nostra Scuola di aggiudicarsi la “Super Coppa” che l’Istituto manterrà in custodia per un anno, nella speranza di riconfermare la supremazia regionale anche per il prossimo anno scolastico.
Come ulteriore elemento di grande soddisfazione la squadra della scuola “Pellico” di Pachino, composta dagli alunni Federica Blandizzi e Andrea Giannone di classe III, Alessio Novello ed Ilaria Lucchesi di classe IV, Alessandro Dinatale e Clarissa Rabito di classe V della Scuola Primaria ha conquistato, altresì, il terzo posto assoluto alla fase regionale finale della competizione “Siciliae Mathematicae Certamen”, disputata lo scorso 19/05/2012, presso la medesima sede universitaria di Palermo.
Il Dirigente Scolastico dott.ssa Liliana Lucenti e tutte le insegnati sono orgogliose per il successo conseguito dai propri studenti che sono riusciti ad eccellere nello studio e nella comprensione della matematica, disciplina importante per allenare le capacità logiche e intuitive dell’individuo umano.
Non a caso il grande Galileo Galilei affermava: << […] questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi agli occhi (io dico l’universo) […] è scritto in lingua matematica*>> e tocca a noi educatori l’onere di comprenderlo per svelarne e coglierne i segreti.
Lo matematica, dal greco máthema che significa “disciplina, studio, scienza..”, non è solo arido studio di calcoli e problemi ma annovera anche la curiosità della scoperta, l’effettuazione di giochi matematici e l’attivazione di sana competizione, per suscitare sempre più interesse e coltivare così le eccellenze, in una scuola che proprio perché statale deve essere di tutti, senza per questo necessariamente livellare e sottacere la capacità originali, ma portando invece ciascuno a credere e sviluppare al massimo le proprie potenzialità. Questo è l’intento dei Docenti Referenti Rabito, Floriddia, Brancati.
Per il prossimo anno, dunque, i genitori, cui va il plauso della scuola per il sostegno dato all’iniziativa, sono già pronti e disponibili, così come i Docenti e gli alunni, avendo ora gustato il piacere della vittoria, sono persuasi che l’amore per lo studio può donare eccellenti risultati, sempre nello spirito sereno decoubertiano che “..l’importante non è vincere ma partecipare..”
Alla prossima esperienza e .. ad maiora!

Questa notizia è stata letta 924 volte.

...................................................................................... ......................................................................................
         
..
......................................................................................
......................................................................................

......................................................................................